Cartata di resche - UIFPW08

mercoledì 13 dicembre 2017

Ph. Comete e amuleti


Tre minuti

Non basta aspettare, tornare e sognare 
forse è piu forte piu di me
ma prima o poi l'ombra di un sorriso lento
di cui non conosco le parole dolci da ricordare
passerà a letto con l'aurora a sentir la brina
di un libro da raccontare che non ha nulla da invidiare
dagli angoli da studiare e cuscini di seta
che mani hanno da stirare che non ne vale la pena
neppur tentare nè aspettare.
Ricorda che il fiume non curva fino al mare.
AVMpress 2017 © Riservato ogni diritto e utilizzo

martedì 12 dicembre 2017

Ph. Cio che ci resta


La vita che grida non aspetta Primavera

Non ti fermare, tanto non è piu tempo di straordinario
ne tempo per giocare,  ne bisogna girare sottocosta
perche tanto nulla ci costa
ne ci resta, neppure una risposta
anche se sta cambiando il tempo o lo fa ancora apposta
senza ragionare
lasciandosi portare fin dove la follia vuole andare
aspettando le ore che fanno male
cio che ci resta
è quello che non basta
sogni e delusioni bisogni e dolori e illusioni
puoi dire basta in questo inverno che non finisce mai
e se mi perdi tanto non ti arrendi adesso forse è tardi
voci straniere strane forse vere è cio che vuoi
non dubitare anche se non torna la Primavera.. non aspettare.
non ho piu tempo da regalere, al confine so gia arrivare.
AVMpress 2017 © Riservato ogni diritto e utilizzo

lunedì 11 dicembre 2017

Cristiano De André - Ingenuo e romantico (live)

Ph. Lies


Il testo è solo sabbia

..io mi affitto non mi vendo, non voltarti
grazie sto qui sulla strada bruciata dal sale
dove non è facile parlare dove è facile morire
stanca di aspettare dove non vedo neppure il mare
e non ho neppure un coltello ne mani per gridare
ad aspettare soldi caldi
notte da calcolare luci da evitare e fumo per sognare.
Io mi affitto come un monolocale a terzo piano senza scale
in disuso, andato a male
senza rimmel,senza finestre, senza senso, senza giornale
cercando di evitare di dire si.
AVMpress 2017 © Riservato ogni diritto e utilizzo

domenica 10 dicembre 2017

Il Calendrio dell'Avvento 2017 di Sciarada Sciaranti

Forse non saranno le mie parole ma vengono dal cuore
forse non saranno le mie fotografie a farvi sognare
sarà ma è Natale.
Ci troveremo a pregare, a sognare,
a mangiare, a giocare, a cantare
forse a piangere o a gridare,
ma sarà sempre Natale.
Dimenticheremo i poveri,
dimenticheremo i drogati,i cani randìagi, i malati
i rom e i rumeni e i carcerati,
dimenticheremo in fretta anche cio che facevamo,
gli amici e i parenti, i passanti e gli accidenti
sarà
ma è sempre Natale...

Ph. Tutto quello che..


Donna di madre perla dal carattere di fantasia

Se ti penso adesso mi arrendo
alla deriva al gelo cio che vedo non ci credo
dai lunghi fianchi dalla musca nell'acqua alla sera senza pietà
piano paino il tempo non se ne va
e se indovini chi legge la fortuna
prima o poi ti troverai a piedi sulla luna dove nessuna entretà.
Virtuosi e impazienti non fanno la fila nemmeno  per poche lire
perche non ti farà mai capire quanto distante sia la sua felicità.
Il buio e i responsabli fanno fatica a cercare la verità
sono suonatori e ciarlatani, amici e soldi in tasca fanno bene a scappar di là
perchè non si ha neppur vergogna della dignità.
E se copri il volto per dimenticarmi  la fisionomia
nessuno crederà che sei arrivata nel vuoto tu, qua.
AVMpress 2017 © Riservato ogni diritto e utilizzo

sabato 9 dicembre 2017

Ph. Io non dimentico


Quel senso comune dal profumo di silenzio

Costruisci sull'incredibile come zucchero sulla marmellata
e se compri rate di fantasia  è un mese che non piove,
metti da parte la mia non ho buonanotte nè appello nè ombrello,
solo faccie da straniera cosi bella da nascondere
certi angeli da marciapiede abituati al buio
le carezze guariscono ogni funerale
ogni male senza ragione senza uguale.
Gli orari i sorrisi i venti, rimani così come vedi 
tra la veranda e il cielo
perche resterò sincero tra quel  mistero dove  mi dirai che è vero..
In ogni angolo potrai magari scappar via
magari soffermarti a ricordare quanto facile sia vedermi strano
lasciarti andar lontano, sul confine della mia pazzia.
AVMpress 2017 © Riservato ogni diritto e utilizzo

venerdì 8 dicembre 2017

Ph. E se qualcuno sa..non è la verità


L'ultimo giorno orizzontale di inverno è di seconda mano

Troppe volte sono venuto a cercare il calore della tua mano
ho trovato solo braccia conserte e numeri da chiamare.
Troppe volte ho cercato comprensione  e mi sono ritrovato in silenzio
a far compagnia alla ragione
dagli inganni del tuo tempo e i silenzi profondi di cemento.
Poche volte ho avuto soddisfazione  andando contro mano
rasentanto pazzia e devozione,  tra calze di seta e il buio di una abat-jour
ma non è follia, mi porto dietro carambole di emozioni infelici
dove mi accorgo di amare l'ignoto dalle radici
in una strada facile d'un mare inaridito
dove a parole è meglio avvicinare la bocca al dito.
Non hai saputo far di piu...nè hai saputo dar di piu..
amo Venezia senza occhiali.
AVMpress 2017 © Riservato ogni diritto e utilizzo

giovedì 7 dicembre 2017

Ph. Non c'è Luna senza Luna


Non sono riuscito a cambiarti nè tu cambiarai

Anche se spendi piu di un giorno corto
anche se lasci andare e torni per pregare
non fermarti a pensare tarocchi da esplorare
l'orgoglio fa piu della fame, delle gonne corte,  dei sogni,  della sorte
piu della musica, piu dell'amore, piu di quanto puoi sognare
e se non sai aspettare, prendi tempo
non voltarti indietro a guardare che ti fa male
e se la salita ti fa la vita amara non cercar compagnia storta
non aspettare il temporale  non salvare l'anima mia corta.
Non sono riuscito a cambiarti nè tu cambiarai
me.
AVMpress 2017 © Riservato ogni diritto e utilizzo